BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Pubblicità su banchi e sedie: sarà possibile nella provincia di Andria, Barletta e Trani

Pubblicazione:

banchi_studentessa_solaR400.jpg

 In pratica, negli istituti della Provincia sarà possibile, per le aziende, investire in pubblicità pagando 69,80 euro (Iva esclusa) per un banco e una sedia. Il bando è già stato pubblicato on-line e scadrà il 30 novembre prossimo. «Questa proposta l'abbiamo valutata dal punto di vista tecnico-giuridico e l'abbiamo ritenuta fattibile. Ci e' sembrata opportuna in una fase in cui stavamo riscontrando tutte le richieste che ci erano arrivate dagli istituti», ha dichiarato Camero.

 

Leggi anche: UNIVERSITA’/ Perché ora anche il governo complica la vita agli studenti?


Leggi anche: UNIVERSITA’/ Perché i poveri paghino meno tasse, bisogna liberalizzarle



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
06/10/2010 - Non gli studenti interessano ma i consumatori (Franco Labella)

E di cosa ci si vuole meravigliare? E' ovvio che se si tagliano i fondi l'italica fantasia cosa poteva escogitare se non trasformare lo studente in un perfetto consumatore da irretire e conquistare? Sarebbe meraviglioso, però, se la Nemesi facesse arrivare sponsor "scomodi" o in grado di suscitare il solito dibattito a stalla aperta e buoi scappati. E siccome pecunia non olet vorrò vedere le discussioni in casi limite. Dopo i bond argentini propagandati proprio dalle banche che, dall'anno scorso, stanno avviando le "sperimentazioni" dell'Educazione finanziaria (dopo aver eliminato, col riordino gelminiano, lo studio dell'Economia) nelle scuole, quale sarà il prossimo passo? Magari la pubblicità delle merendine così da "compensare" l'educazione alimentare. O magari qualche griffe specializzata in abbigliamento giovanile.