BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Ecco spiegato l’ultimo attacco (strumentale) alle scuole paritarie

Pubblicazione:

Foto: Fotolia  Foto: Fotolia

Poco conta che l’ipotesi sia costruita strumentalmente - è la seconda volta in tre anni - come ricordano Giorgio Vittadini e Luisa Ribolzi nel loro articolo; poco conta che si prendano i risultati di apprendimento degli studenti frequentanti i corsi di formazione professionale non statali e si confrontino con quelli degli studenti frequentanti i licei statali, un assurdo da un punto di vista scientifico: l’importante è poter dire che la scuola paritaria non prepara bene, che i risultati di apprendimento ottenuti dai suoi studenti sono inferiori a quelli della scuola statale, “performance addirittura da terzo mondo” nonostante “le scuole private italiane ricevano copiosi finanziamenti da parte dello Stato” afferma Intravaia nel suo articolo. Altro dato infondato, poiché i contributi dello Stato sono riservati pressoché esclusivamente alla scuola primaria ed alla scuola dell’infanzia, e quasi nulli alla scuola secondaria superiore, ma questa è la notizia, questo è quello che interessa trasmettere a genitori e studenti, perché se ne convincano. Tanto qual è la percentuale di genitori e studenti in grado di poter approfondire in proprio per capire che la notizia è priva di fondamento?

 

Poco importa che i dati “oggettivi”, non di un campione, ma dell’intero universo comprendente tutti gli studenti che hanno sostenuto l’esame di terza media, diano risultati opposti e dimostrino che gli studenti delle scuole paritarie sono meglio preparati, come ha ricordato nei giorni scorsi Tommaso Agasisti nel suo articolo su questo quotidiano - dati ufficiali di un Ente Nazionale, l’Invalsi, non dati di parte, citati, a onor del vero, in tre righe, nel finale nell’articolo più pacato di Lorenzo Salvia: l’importante è non darne ampia comunicazione e diffusione, l’importante è che genitori e studenti non sappiano, l’importante è che l’immagine pubblica sia sempre quella: la scuola statale è migliore.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
28/12/2010 - ideologia (Antonio Servadio)

Nell'orientamento del pensiero e degli atti, nulla è più forte della forza dell'ideologia, che è poi il reciproco della forza dell'intelletto. La manipolazione è un'operazione squisitamente ideologica. Anche in questo caso.

 
28/12/2010 - Wordpress (Roberto Pasolini)

Caro De Nicolao, per evitare errate interpretazioni, il riferimento a Wordpress non era certo per imputargli responsabilità di opinione, ma solo per evidenziare quanto la notizia aveva avuto la sua diffusione

 
28/12/2010 - Wordpress? (Pietro De Nicolao)

Wordpress (http://wordpress.com) è una piattaforma di blogging, non un blog, per cui è semplicemente ridicolo addossargli una qualsiasi opinione sulle scuole paritarie in Italia.