BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Bocchieri: apprendistato, i vantaggi dell’istruzione obbligatoria e della libertà di scelta

Pubblicazione:

geometraR375_01feb10.jpg

 

Oggi, quei conseguenti provvedimenti sono stati completati, con la convinzione che i ragazzi e le loro famiglie devono avere la libertà di scegliere tra percorsi alternativi, che complessivamente consentano di non lasciare fuori nessuno. L’obbligo di istruzione non può determinare conseguenze opposte alle sue finalità. Anziché ridursi, la dispersione scolastica aumenta per la mancanza di alternative. È quindi preferibile che l’obbligo di istruzione possa essere assolto nei percorsi di formazione professionale o in apprendistato, piuttosto che non lasciare ai giovani altra alternativa, se non l’abbandono.

Inoltre, questi provvedimenti sono stati adottati in un quadro di competenze costituzionali, che consentirà solo alle Regioni di rilasciare le qualifiche professionali, a partire già dal prossimo anno scolastico 2010-2011. La partecipazione ai percorsi di formazione professionale regionali ovvero il contratto di apprendistato per l’assolvimento del diritto-dovere di istruzione e formazione consentirà la costituzione di un coerente percorso di istruzione, formazione ed esperienza lavorativa, finalizzato al conseguimento delle qualifiche. Infatti, la regolamentazione dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione in apprendistato è affidata congiuntamente al Ministero del Lavoro, al Ministero dell’Istruzione e alle singole Regioni, sentite le associazioni dei datori di lavoro e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Tra le altre cose, questa regolamentazione dovrà disciplinare la previsione di un monte ore di formazione, esterna od interna all’azienda, congruo al conseguimento della qualifica professionale. Con questa regolamentazione il Ministero dell’Istruzione proporrà quindi i contenuti formativi di competenze di base e di competenze professionali, che consentiranno all’apprendistato di diventare una modalità per l’assolvimento dell’obbligo d’istruzione e per la successiva acquisizione di una qualifica, attraverso un contratto di lavoro stipulato a partire dal quindicesimo anno d’età.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTCOLO, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >