BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EDUCAZIONE/ Franchi: la carità ci fa scoprire quello di cui siamo bisognosi

Pubblicazione:

colletta-alimentareR375.jpg

Il primo mi è accaduto qualche mese fa: dopo un’assemblea, una signora mi prende a braccetto, mi porta in disparte e mi dice: «Sa, io sono la moglie di un terrorista e dopo l’arresto di mio marito ho vissuto anni terribili, con i figli piccoli, senza denaro, ero arrivata a non uscire più di casa per paura e vergogna. Un giorno suonano alla porta, fatto rarissimo in quegli anni, erano due signore che guardandomi mi dicono: "Sappiamo che è un po’ in difficoltà, se vuole ogni 15 giorni veniamo a trovarla portandole degli alimenti"».


«Dopo mesi in cui, puntualmente, quelle nuove amiche mi venivano a trovare, mi resi conto, attraverso la loro tenerezza e attenzione, che chi entrava da quella porta due volte al mese era il Signore che veniva a dirmi: "Ti voglio bene”. Da quel giorno tutto è cambiato poiché le colpe di mio marito, per me e per i miei figli, non erano più il fattore decisivo, ciò che dominava era l’amore di Dio alla nostra vita attraverso tanti nuovi amici».


Allora io le chiesi: «Ma oggi tu porti il pacco?». E lei mi rispose: «Da anni». Ed io: «Perché lo fai?». «Per ringraziare Dio di essermi venuta a prendere e per ricordarmi che io non sono altro che l’oggetto del Suo grande amore».


PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >