BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOSTRE/ Galileo e il piano inclinato. Come coinvolgere anche gli studenti più sfaticati

Pubblicazione:

galileo_galilei_R375(1).jpg

 Non dimenticherò mai la faccia di una ragazza del Liceo scientifico di 14 anni, una delle guide della mostra. Giunta al pannello conclusivo, si è soffermata sulla frase “La mirabile corrispondenza tra linguaggio matematico e struttura dell’universo fisico, forse la più grande intuizione di Galileo, si è rivelata adeguata fino agli estremi confini di un tale vastissimo universo. Questa corrispondenza rimane tutt’oggi uno dei più profondi misteri della conoscenza umana”. e ha commentato dicendo che ciò significa che la realtà ci è data. Una consapevolezza maturata in seguito a questa esperienza. Potrei fare tanti altri esempi di ragazzi che si sono totalmente spesi per questo lavoro, tanto da diventare un’esperienza loro. Un ragazzo non molto bravo a scuola e che all’inizio era titubante nel decidere di coinvolgersi come guida della mostra, ci ha molto colpito perché, aiutato dai compagni, è riuscito a spiegare la mostra in maniera brillante, davanti a professori e ad altri alunni. Quindi è stata un’occasione anche per i ragazzi di scoprire possibilità e capacità insperate.


Le sembra che la strumentazione proposta dalla mostra fosse adeguata e pensa che l’esperienza si potrà ripetere in futuro?


Il suo aspetto ridotto dà un input essenziale e fa venire il desiderio di andare a fondo degli argomenti. Lo stile della mostra si prestava molto bene per il lavoro che ci prefiggevamo. E’ stata concepita per essere ampiamente divulgativa pur non rinunciando ad essere culturalmente significativa e scientificamente rigorosa; offre una grande quantità di spunti sia per affrontare in modo significativo i modelli dell’universo con il passaggio dalla vecchia alla nuova cosmologia, che per comprendere la portata innovativa del metodo sperimentale messo in opera da Galileo. Per quanto riguarda il futuro… trovo molto affascinante la mostra sulla matematica che allestirete al Meeting 2010.

 

(Erika Elleri)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.