BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITA’ / Il 60% degli studenti a rischio, alla fine potrebbero non farcela in 137mila

Pubblicazione:

maturita_banchiR375_10giu08.jpg

 

Niente maturità per chi non ha sei in tutte le materie. Il nuovo Regolamento per la valutazione varato lo scorso anno potrebbe portare a non ammettere agli esami il 60% dei candidati. E anche nell’ipotesi che uno studente su due con un’insufficienza riesca a recuperare, sarebbe una strage epocale, in grado di falcidiare 137mila ragazzi. La nuova norma in vigore prevede infatti che «saranno ammessi agli esami di Stato soltanto gli studenti che, nello scrutinio finale, abbiano conseguito una votazione non inferiore a 6 in tutte le materie e in condotta».

 

GIRO DI VITE - Fino allo scorso anno, invece, lo studente per essere ammesso doveva avere la media del 6. Insomma, con qualche materia insufficiente lo studente andava comunque all’esame, sempre se aveva saldato tutti i debiti precedenti. Nel 2009, una rilevazione del ministero (su un campione di scuole) quantificò in un 5,8% cento il tasso di non ammissione. In totale, circa 28mila candidati. Il dato segnava già un’inversione di tendenza rispetto al passato. Ma niente in confronto a quest’anno: 6 in ogni materia o niente esame. Una vera rivoluzione. La stima degli oltre 130mila studenti non ammessi in base alla nuova norma è basata sulla loro situazione attuale, come i risultati del primo quadrimestre e i voti registrati sul «pagellino» di metà secondo quadrimestre.

 

LA "STRAGE" - Agli studenti non ammessi agli esami andranno poi aggiunti gli studenti che saranno bocciati nel corso delle prove. Nel 2008 erano stati in tutto 12mila, pari al 2,5% dei candidati, mentre nel 2009 si era toccata quota 15mila, pari a ben il 3%. Tra non ammessi e bocciati in tutto 43mila vittime, quasi il 9%. Un record rispetto alle maturità precedenti. In sostanza, quasi il 3% in più rispetto al 2008, quando tra prima e dopo l'esame erano stati bocciati 6 studenti su dieci.

 

L'ESEMPIO DI MILANO - Secondo il Corriere della Sera, a Milano su dieci scuole 35 classi, dal classico al professionale, per un totale di circa 700 studenti, nel primo quadrimestre circa il 64% dei ragazzi dell’ultimo anno ha avuto più di due insufficienze. A metà del secondo quadrimestre, il 38% degli allievi ha ancora una o due insufficienze, il 15% tre materie insufficienti, il 9% più di tre; solo il 38% è tranquillo.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE LE ALTRE NEWS DI EDUCAZIONE

 

CLICCA QUI PER LEGGERE LE ALTRE NEWS DI CRONACA

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUL NUOVO REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI MATURITA'



  PAG. SUCC. >