BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ 1. Lo psicanalista: cari genitori, di fronte a una bocciatura serve realismo…

Pubblicazione:

Anche Albert Einstein è stato bocciato  Anche Albert Einstein è stato bocciato

 Occorre riuscire a guardare a questo momento con la prospettiva di una vita intera, per la quale uscire dalla scuola un anno prima o uno dopo conta davvero poco. Quel che fa la differenza è come si esce, competenti e capaci di investire sulla realtà, e il tipo di esperienza che si è fatta. Certo il figlio ideale che abbiamo in testa va sempre bene, non prende insufficienze e di sicuro non si fa bocciare: lo scarto con una realtà lontana dalle nostre aspettative può a volte essere vissuto con tanto scandalo da annebbiare la mente e appannare la vista.

 


Ma è proprio questo che dobbiamo superare. Non solo perché un tale sguardo verso il figlio non ci permette di condividere la soddisfazione che magari può arrivare da altro che non sia l’esclusivo ambito scolastico, ma anche e soprattutto perché fa del male a lui. Vivere nel continuo paragone con un ideale irraggiungibile e nella certezza di deludere sempre i propri maggiori genera nei giovani proprio quell’insicurezza, quella scarsa stima di sé e sfiducia nelle proprie capacità che non permette loro di riuscire bene nella vita, non solo a scuola.

 


Si rischia di convincerli davvero che sono degli inetti, quando non lo sono affatto. È un certo circolo vizioso in cui si continua a rimarcare le incapacità fissando il ragazzo su un pensiero di fallimento senza consentirgli di riprendere a investire le sue energie per il proprio successo.

 

Di fonte a una bocciatura c’è bisogno di un adulto che rilanci, non che affossi. Non scoraggiamo questi ragazzi allora, piuttosto sosteniamoli. Perché davvero non ripetano un anno, ossia gli errori già fatti, ma a settembre riescano a sperimentare il fascino di un nuovo inizio carico di possibilità e di attesa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.