BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITA’/ No a diete e notti sui libri. La regola del “5 + 2 + 1” e gli altri trucchi per l’esame finale

Pubblicazione:

scuola_maturita_vocabolarioR375.jpg

MATURITA’ - NO A DIETE E MARATONE NOTTURNE - Per sopravvivere alla maturità ci sono alcune semplici regole da seguire. Prima dell’esame non bisogna fare diete, o maratone notturne. Le regole per la maturità sono note da sempre. E da sempre gli studenti che si accingono a superare l’esame di Stato non le rispettano.

 

CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLE REGOLE DA SEGUIRE PER ARRIVARE IN OTTIME CONDIZIONIE ALLA MATURITA’


Leggi anche: MATURITA’ 2010/ Sette cose da fare per superare la prima prova senza farsi prendere dal panico


LE REGOLE DA SEGUIRE PER LA MATURITA’ - Norme di buone senso, per arrivare alla maturità al top delle condizioni psicofisiche, note dall’alba dei tempi e dall’alba dei tempi mai rispettate: evitate diete, maratone, full immersion estenuanti e privazioni del sonno. Sono inutili. Come è inutile ricordare queste regole agli studenti. Professori, medici, opinionisti e scienziati ci provano da anni. Ma è difficile se non impossibile che uno studente alla vigilia dell’esame di Stato riesca a seguirle senza sentirsi dilaniato dai sensi di colpa.

 

LA PRIMA REGOLA PER LA MATURITA' - Ciononostante – e, ovviamente, è  giusto così - dalle pagine di Repubblica, provengono, ancora una volta, le regole da seguire per una maturità coi fiocchi. Anzitutto una formula: 5 + 2 + 1. Ovvero, cinque pasti distribuiti nell'arco della giornata, due ore al massimo davanti allo schermo di un computer, e un’ora di attività fisica.

 

LA SECONDA REGOLA PER LA MATURITA' - Seconda regola: nessuna dieta prima dell’esame. «È sbagliato mettersi a dieta prima della sessione di esami, specie se si segue un regime alimentare che, per perdere peso, presuppone l'uso di farmaci» spiega il professor Pietro Antonio Migliaccio, medico nutrizionista e presidente della Società italiana di scienza dell'alimentazione. Prima dell’esame, infatti, «i ragazzi devono fornire al proprio organismo tutto ciò di cui ha bisogno: carboidrati, proteine, zuccheri e grassi polinsaturi, come quelli contenuti nel pesce». Tra i cibi maggiormente consigliati dal professore,. «Pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova, latte, frutta dolce e anche gelati o biscotti (ma sempre in quantità limitate)». Sarebbero l’ideale, perché «favoriscono il sonno e aiutano l'organismo a rilassarsi per affrontare con la necessaria energia e concentrazione la sfida scolastica». Tra i pasti della giornata, quello più importante è la prima colazione: «Bisogna iniziare la giornata con una colazione ricca di carboidrati integrali pieni di fibra. L'ideale è mangiare biscotti, in alternativa fette biscottate o cereali con un cucchiaino di marmellata, accompagnati da yogurt o latte».

 

Leggi anche: MATURITA’/ Gelmini: Con un 5 non si boccia nessuno. Sull’ammissione all’esame di Stato decide il consiglio di classe


CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLE REGOLE DA SEGUIRE PER ARRIVARE IN OTTIME CONDIZIONIE ALLA MATURITA’

 



  PAG. SUCC. >