BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITA’ 2010/ Prova di matematica, le 10 "regole d’oro" per non sbagliare

Pubblicazione:

Enrico Fermi  Enrico Fermi

 

 

Prima è meglio assicurarsi di sapere utilizzare veramente ciò che si è convinti di conoscere. Meglio pochi esercizi corretti che tanti sbagliati. In matematica è molto difficile dire cosa si può trascurare nella preparazione. Consideriamo che, fortunatamente, ci sono anche i quesiti che, in genere, riguardano solo una parte limitata di programma e che quindi permettono anche a chi ha una preparazione lacunosa di combinare qualcosa. Potrei dirvi che ci sono argomenti fondamentali, ma rischierei solo di creare angoscia. Le raccomandazioni sul cosa è importante sapere andrebbero fatte a chi inizia il liceo e non a chi sta per affrontare l’esame.

 

2. Studiate i teoremi.   Quasi sempre è presente una richiesta di carattere puramente teorico. Almeno gli enunciati dei teoremi e le principali definizioni sono da conoscere bene. Ricordiamo per la continuità: definizione di continuità, Weierstrass, esistenza degli zeri, Darboux; per le derivate: definizione di derivata, teorema di Rolle, Lagrange, De L’Hopital; per gli integrali: teorema della Media, Torricelli, fondamentale del calcolo

 

3. Occhio al tempo!   Ricordate di portare un orologio: la scansione del tempo non deve essere un’angoscia, ma non dovete perdere neppure la coscienza di quanto vi rimane a disposizione. Se l’idea vi stressa tenetelo sul banco a testa in giù e ogni tanto consultatelo.

 

4. Partite da ciò che sapete fare.   Effettuate una lettura di tutta la prova prima di iniziare, fate qualche considerazione sui percorsi possibili, almeno venti minuti usateli per scegliere con quale ordine affrontare gli esercizi (occhio all’orologio! Venti minuti, non un’ora e venti). È meglio affrontare e concludere prima quelli che sembrano più adatti alla vostra preparazione. Sempre attenzione al tempo, se un esercizio che vi sembrava di poter svolgere rapidamente in realtà vi ha bloccato per una difficoltà imprevista, non accanitevi eccessivamente perché il tempo passa. Potete comunque tornarci in un secondo momento. Portatevi avanti con un altro punto.

 

Clicca >> qui sotto per continuare l’articolo su MATURITA’ 2010/ Prova di matematica

 

 

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >