BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESAME DI STATO 2010/ Maturità, terza prova, il preside: cari prof, siete sicuri di conoscere bene la tipologia B?

Pubblicazione:

maturita_ragazzeR375.jpg

 

 

5. Il quesito è aperto o chiuso? Se mi costringono a scegliere, dico chiuso nel senso che il commissario deve aver ben chiaro in termini di concetti o parole chiave o enunciati cosa ci debba obbligatoriamente essere nelle risposte e cosa possa esserci solo in funzione aggiuntiva.

 

6. Come valutare, visto che si tratta di una prova pluridisciplinare soggetta a valutazione collegiale? La soluzione sta nel distinguere tra un necessario lavoro di revisione e misurazione monodisciplinare e/o di area e la valutazione vera e propria che dovrà necessariamente fondarsi su uno zoccolo duro numerico emerso dalla capacità di mediare tra le diverse discipline, ma non potrà esaurirsi in esso prendendo in esame criteri (da definire in anticipo) che riguardino questioni quali: competenze accertate, cadute in singole discipline, uniformità di livello tra le diverse discipline, capacità transdisciplinari, etc.

 

7. Cosa consentire in termini di strumentazione? Quello che la commissione valuta opportuno consentire e che può essere molto diverso per le diverse materie ma può anche essere molto diverso, in una stessa materia, a seconda delle caratteristiche dei quesiti. Il consentito va comunicato preventivamente e in forma ufficiale ai candidati e non ci sono vincoli nazionali come accade per la I e II prova.

 

8. La questione del tempo: né troppo ma neanche troppo poco. Torna di nuovo utile l’aver provato a scrivere le risposte. Fatto il conteggio (supponiamo che servano 2 ore e mezza per 5 materie) si lasceranno almeno 30 minuti di rilettura e revisione. È bene che i candidati siano stati avvertiti della assoluta importanza di gestire bene il tempo, evitando di trovarsi, alla fine, con quesiti di alcune materie completamente in bianco per aver voluto lavorare di cesello su altri. Ma qui la commissione può fare ben poco perché il lavoro andava fatto in corso d’anno. Buon esame.

 

(Claudio Cereda, Ds ITIS P. Hensenberger di Monza)

 

VAI allo speciale maturità 2010 con tutte le tracce della prima e della sconda prova svolte dal sussidiario

 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.