BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESAMI DI STATO 2010/ Uno studente su tre non sa scrivere in italiano corretto: l’analisi dell’Accademia della Crusca per l‘Invalsi

Pubblicazione:

studentessa_scriveR375.jpg

UNO STUDENTE SU TRA NON SA SCRIVERE IN ITALIANO - Uno studente su tre non sa scrivere correttamente in italiano. A sostenere che uno studente su tre non sappia scrivere in italiano lo sostiene l’Invalsi, in seguito ad un’indagine condotta dall’Accademia della Crusca su un campione di studenti che, quest’anno, hanno sostenuto l’esame di maturità.


L’Accademia della Crusca mostra un quadro decisamente allarmante: uno studente su tre non sa scrivere correttamente in italiano. L’Accademia ha preso in considerazione, per conto dell’Invalsi, gli esami di Stato di qeust’anno di un campione di 545 studenti, per accertarne la competenza linguistica. Grazie all’ausilio dei linguisti Francesco Sabatini e Luca Serianni è emersa la triste realtà: «È evidente che la scuola non è capace di insegnare loro a scrivere nel modo giusto». Ciascun elaborato, una volta “asportate” le correzioni e i giudizi, è stato nuovamente corretto utilizzando una griglia valutativa fondata su 4 criteri: testuale, grammaticale, lessicale e ideativa. Le prove scritte di italiano bocciate hanno rappresentato il 36,1% nei licei, il 69,4% negli istituti tecnici e l’87% nei professionali.

 

Leggi anche: SCUOLA/ Non basta il sapere a fare un prof, serve il praticantato nelle scuole, di G. Cominelli


Leggi anche: SCUOLA/ Insegnare a scrivere si può: lo dicono le nuove rilevazioni INValSI, di D. Notarbartolo


CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUGLI STUDENTI ITALIANI INCAPACI DI SCRIVERE CORRETTAMENTE IN ITALIANO

 

 



  PAG. SUCC. >