BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Giovanni: la mia tesina sull’amicizia, da Cicerone a Sant’Agostino fino a Pavese

Pubblicazione:

Sant'Agostino  Sant'Agostino

Mi sono accorto che quando il panorama storico muta profondamente, anche gli autori registrano una coscienza diversa del medesimo tema. Nel mondo antico mi sono soffermato sull’esperienza di Omero, di Epicuro e Cicerone. Nel mondo cristiano ho seguito il percorso umano di Agostino; e per finire nel mondo moderno ho indagato la straordinaria testimonianza di Pavese.

 

Indagando le esperienze, la storia di questi personaggi ho progressivamente acquisito una maggiore consapevolezza del rapporto di amicizia che mi unisce a Paolo, Pietro, Maddi, Sofi e Cate. Ho riscoperto e approfondito tramite i “grandi” della letteratura, ciò che da un punto di vista limitato ho iniziato a vivere sulla mia pelle: la sconvolgente scoperta che il rapporto con l’altro rappresenta la condizione necessaria a uno sviluppo della conoscenza e schiude la possibilità ad ogni suo avanzamento.

 

È l’amicizia che mette in moto il processo per cui un uomo inizia a prendere coscienza di sé, ad avere tenerezza verso se stesso, a prendere nota del destino verso il quale sta andando. È il rapporto con l’altro che dà inizio al processo per cui un uomo inizia a dire “io” con dignità.

 

Giovanni Sala



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.