BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AGESC/ Il comunicato dell’Associazione Genitori Scuole Cattoliche dopo l’incontro di Montecitorio

Pubblicazione:

agesc_R375.jpg

AGESC PARITA’ SCOLASTICA FINI – Incontro dell’Associazione Genitori Scuole Cattoliche organizzato dalla Presidenza della Camera dei Deputati, ieri a Montecitorio. Il comunicato dell’AGESC rilasciato oggi si intitola “Parità scolastica, un percorso da completare”. Nel comunicato, l’Associazione sottolinea le parole del presidente Fini, in cui afferma che “sostenere la parità scolastica non equivale a intaccare il sistema statale ma contribuire alla crescita dell’offerta formativa in Italia”. Fini ha poi sottolineato “la natura liberale dei principi della parità e della libertà di scelta educativa”. La parità, ha continuato il presidente della camera dei deputati, “è parte integrante della welfare society a cui tende l’evoluzione dei paesi europei (…) che vuol dire anche autonomia delle scuole statali e coinvolgimento dei genitori”.

E’ poi intervenuta il ministro Mariastella Gelmini, riconoscendo, dice il comunicato, “la mancanza di una vera parità scolastica a causa di pregiudizi ideologici”. L’obbiettivo, ha detto ancora il ministro, “è l’innalzamento del livello qualitativo di tutta la scuola italiana anche attraverso una vera parità”. Il rettore della Lumsa, Giuseppe Della Torre, ha da parte sua ricordato come “pubblico e statale non corrispondono” e che “il principio della sussidiarietà deve realizzarsi anche in campo scolastico con il completamento della parità scolastica”.




CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE IL COMUNICATO DELL'AGESC DOPO L'INCONTRO CON FINI



  PAG. SUCC. >