BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Le quattro "dimensioni" per insegnare a scrivere

Pubblicazione:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

Una volta che tutti questi “oggetti” sono resi visibili, è possibile operare didatticamente: farne l’obiettivo parziale, intermedio, magari facendo scrivere poco (una paginetta) e spesso, e consentendo agli studenti di rivedere la prima stesura. Avviene così un’appropriazione progressiva di strumenti necessari allo scrivere, per cui da una padronanza minima si passa a modi sempre più sofisticati e maturi, e da un dominio parziale si passa alla sintesi e quindi al dominio di tutte insieme le complesse dimensioni dello scrivere.

 

Il succo del discorso è che se pure ci sono segnali preoccupanti nelle competenze di scrittura dei nostri studenti, più preoccupante sarebbe se essi pensassero che scrivere è un dono di natura e che la scuola può “fare poco”. Invece la scuola è il vero fattore che interviene proprio là dove i dati di natura o di cultura familiare sono scarsi.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.