BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Clementine, nessuno la "capisce". Ma la patologia è degli adulti

Pubblicazione:

Bambina_TristeR375.jpg

Conoscere Clementine è per un adulto l’occasione di (ri)scoprire il pensiero dei bambini, quello che cerca di compiacere i grandi, di propiziarli per ottenere da loro la stima e l’attenzione necessaria per crescere bene. Purtroppo le accade di sbagliare sistematicamente le sue scelte e così le migliori intenzioni si concludono in piccoli disastri che lasciano lei stessa stupefatta, oltre che gli altri smarriti e increduli. D’altro canto succede sempre così a chi sa o teme di essere “impegnativa”. È una regola che le ha svelato l’amica Margaret in un passaggio decisivo del libro: «quando ci sono due figli in famiglia, c’è sempre uno bravo e uno impegnativo». E ovviamente quello bravo è il fratellino più piccolo, il supposto preferito dai genitori, mentre lei è quella che complica le cose. Quella che se si potesse si manderebbe via e così la vita sarebbe più facile.


Entrare nella parte dell’“impegnativa”, ossia pensarsi come tale, forza la mano a Clementine, la trascina in una tensione dimostrativa che la porta a fare sempre quel passo in più che paradossalmente la conferma nella teoria che le è entrata in testa come un virus. E così, tanto più vuole dimostrare di essere brava e utile, tanto più combina guai. Col rischio di essere del tutto fraintesa (fortuna che papà e mamma invece ci sanno fare!).

 

Conoscere Clementine è per i bambini la bella occasione di incontrare qualcuno che ricorda come non si possa fare a meno degli altri e che se succede che i grandi non capiscano i piccoli a volte accade anche il contrario. E che ci si può mettere delle strane idee in testa, che alla prova della realtà si rivelano delle sciocchezze. Tipo che non piacciamo ai genitori e che vogliono disfarsi di noi, mentre invece stanno preparando una festa proprio per affermare il contrario. E dirci che non ci cambierebbero con nessuno.


Che il libro di Clementine sia il primo di una serie è una buona notizia, il secondo volume è già in libreria. Confidiamo si tratti di una promessa mantenuta. È certo una bambina da tenere d’occhio.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.