BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Marta alla scoperta della nostalgia di Baudelaire e del bisogno di unità dell’uomo

Pubblicazione:

I festeggiamenti in Potsdamer Platz per il ventesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino (Foto Ansa)  I festeggiamenti in Potsdamer Platz per il ventesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino (Foto Ansa)

Quest’ultima è stata la parte più inaspettata, nata dopo una visita scolastica nella capitale tedesca. L’architettura, infatti, mi sembrava non poter c’entrare con un tema così prettamente “umano” e, invece, è stato interessante scoprire che anche nella forma di un palazzo, nel materiale con cui viene costruito c’è tutta la volontà dell’uomo di rendere nuovamente unito ciò che era spaccato.

 

Ed è proprio il manifestarsi della nostalgia dell’uno, del desiderio di unità in tutte le opere ed espressioni umane ciò che più mi ha entusiasmato. Infatti “l’interessante è chiederti che senso ha quello che stai studiando rispetto al tuo bisogno” (Giorgio Vittadini): l’interessante è la scoperta che non solo non c’è soluzione di continuità tra l’Edipo re del IV secolo a.C. e l’uomo moderno che nasce dopo Baudelaire, ma che questi stessi uomini c’entrano con me, che il mio desiderio non è diverso dal loro, ma ha la stessa richiesta di un’unità, di un punto fermo che doni la pace al cuore.

 

(Marta Montemerlo)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.