BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BETT DI LONDRA/ Lavagna multitouch, robot insegnanti e tablet didattici per la scuola del XXI secolo

Pubblicazione:

lavagnatouchR400.jpg

 
Sono stati presentati, infatti, anche altri gioielli elettronici, come i tablet simili all’iPad della Apple, studiati apposta per la scuola, dotati di software per il riconoscimento della scrittura a mano, o come il Go-Robo Programmer, un robot che insegna a leggere e scrivere, E ancora, sistemi che consentono di risparmiare energia, o network che consentono ai docenti di monitorare il lavoro degli studenti a casa. «Gli insegnanti richiedono strumenti facili da usare e che ottimizzino al meglio sia il tempo passato in classe, sia i budget limitati di cui dispongono», ha dichiarato Nancy Knowlton, amministratore delegato della Smart, l’azienda che produce la lavagna.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
15/01/2011 - Ma basterebbe un proiettore in ogni classe! (Pietro De Nicolao)

LIM, tablet e altri dispositivi ad altissima tecnologia sono semplicemente troppo costosi perché le scuole italiane possano acquistarli. Le esigenze tecnologiche di un insegnante si fermano quasi sempre alla proiezione, che deve funzionare in modo semplice e utilizzando un ambiente congeniale. Dunque l'iniziativa più sensata (ed economica) sarebbe quella di dotare ogni classe di un comunissimo proiettore e di un telo per proiettare, in modo che i professori possano collegare il proprio computer (di cui conoscono meglio il funzionamento) via VGA e proiettare senza troppi fronzoli. L'evoluzione successiva è l'accesso ad internet via 802.11 (WiFi), e le esigenze della classe sono più che soddisfatte. Nella mia scuola c'è una LIM, che di fatto viene usata soltanto per proiettare. Uno spreco di soldi: un proiettore costa molto meno.