BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ISTITUTI SUPERIORI/ Iscrizioni: è boom al liceo scientifico. In crollo quelle ai tecnici

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

In particolare, quest’anno si sta registrando un vero e proprio boom di preferenze per il liceo scientifico con indirizzo di scienze applicate. E’ quanto emerge da una riunione che si è tenuta al Ministero dell’Istruzione venerdì scorso assieme ai rappresentanti dei sindacati per analizzare i primi dati in vista della formazione degli organici dei docenti per il prossimo anno.


Si tratta di una nuova formula, che non contempla lo studio del latino e pone l’accento su informatica e tecnologie. E’ molto probabile che abbia inciso sulla scelta la speranza che una scuola di questo tipo possa contribuire a far trovare un lavoro in futuro e al contempo garantire lo studio. Crollano, invece, le iscrizioni negli istituti tecnici, dato che conferma un trend di alcuni anni, nonostante l’impegno profuso dal ministero per sottolinearne il valore.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
27/01/2011 - Vogliamo dire "povera Italia"? (Sergio Palazzi)

Di questa notizia molti son soddisfatti perchè convinti che così entriamo in un tempo di "cultura", anche perchè a loro è stato fatto credere che quella dei licei sia la sola cultura. Altri son soddisfatti perchè i costosi istituti tecnici prosciugano meno le casse, nei licei - diceva un preside di antico corso - "basta un vocabolario" al posto di laboratori in cui si debba fare qualcosa. Altri ancora son soddisfatti perchè sulla porta della loro scuola hanno tolto le insegne "Istituto d'arte" o, prima, "scuola magistrale", così stantie, per metterci la magica parola che inizia per L. Molto soddisfatti sono anche i genitori che possono dire con orgoglio, al bar o dalla parrucchiera, che la loro prole, eh sì, va al liceo. Altri, e fra questi chi si legge le tabelle dell'andamento economico e industriale, del sistema pensionistico, del numero di brevetti, è meno contento. Meno contenti anche coloro che avevano lavorato sul Liceo Scientifico Tecnologico, spesso avviato presso istituti tecnici con validi laboratori e docenti esperti e competenti, mentre oggi lo vedono trasformato nell'esangue Liceo delle Scienze Applicate, scelto "perchè non ci si fa latino"... che è l'unica cosa del c.d. "scientifico" che, secondo me, manca a chi fa un buon IT di oggi. Io spero che me la cavo: e che nel mio istituto tecnico e, perlomeno, in tutti gli istituti tecnici chimici per i quali faccio orientamento, continui la tenuta o magari la ripresa delle iscrizioni vista nel recente periodo.