BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ 1. Toccafondi (Pdl): trovati i soldi per le paritarie, ora facciamo una legge

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

Urge però sapere su quanti soldi potranno contare le scuole nel prossimo anno. «All’inizio del 2012» spiega Toccafondi «le scuole paritarie avranno i 242 milioni recuperati, che andranno ad aggiungersi ai 280 già stanziati, per un totale di 522 milioni». Ammesso che non ci siano incidenti di percorso, per non dire attacchi al provvedimento. «Se non arrivano emendamenti contrari in sede di esame parlamentare, questi soldi già ci sono. Tutto può accadere, ma la certezza questa volta è che partiamo da un dato di fatto. Lo definirei un auto-ravvedimento operoso del governo. E poi è l’esito di una battaglia politica, di cui si è fatto sostenitore il segretario del partito».

Il vero problema, ammette Toccafondi, è che i fondi racimolati nei gangli del bilancio resteranno sempre un salvagente gettato alle scuole per non farle annegare. Non una vera soluzione. «È questo il vero punto su cui lavorare» spiega. «In questi anni abbiamo rincorso l’emergenza, quella di far arrivare alle scuole i soldi per sopravvivere. Adesso che l’urgenza per il 2012 viene meno, penso che la necessità sia quella di usare le nostre energie per studiare quello che il Pdl aveva messo nel suo programma di governo, e cioè la vera, piena parità scolastica, non solo giuridica ma anche economica».

Mancano ancora all’appello i soldi del 2011. Si tratta di 230 milioni di euro sui quali la Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera. La strada per farli arrivare agli istituti scolastici, però, è ancora lunga. «Penso che verranno sbloccati nelle prossime settimane: il decreto dovrà tornare al ministero dell’Economia per una formalità, la delega economica. A quel punto la cassa darà i soldi ai provveditorati regionali e finalmente ogni Regione darà alle singole scuole quanto dovuto. Arriveranno a novembre e sono quasi la metà del contributo statale per il 2011».

Quei soldi erano pronti anche a luglio, ma per un’analoga «formalità» il Ministero di Via XX settembre li aveva bloccati.

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
15/10/2011 - Abbiamo vinto a non ancora? (Giuseppe Crippa)

Il fatto che il governo abbia incluso nel ddl della Legge di Stabilità 242 milioni per le scuole paritarie che si sommano ai 280 milioni già stanziati è indubbiamente una bella notizia. Ma che ci venga presentata come una vittoria del partito di maggioranza relativa, valorosamente guidato dal suo segretario, dopo una guerra di tre anni contro il ministro dell'Economia è davvero surreale: in un paese normale ci dovrebbe essere sintonia tra una maggioranza ed il governo che essa sostiene, non una guerra permanente. Toccafondi poi, da politico navigato, mette in ogni caso le mani avanti: i fondi arriveranno, dice, se non ci saranno imboscate parlamentari e se il ministero non ritarderà la “delega economica” (come già fatto in passato). Ma allora: abbiamo vinto o non ancora?