BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITA’/ Gelmini: libertà agli atenei, ma nessuno sconto sugli sprechi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini (Imagoeconomica)  Il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini (Imagoeconomica)

L’approvazione della riforma è stata preceduta da un lungo periodo di confronto nel quale gran parte del mondo accademico ha dimostrato di condividere non solo i principi fondamentali del ddl, ma l’idea stessa della necessità di un cambio di rotta nel sistema universitario. Non credo dunque che ora si voglia buttare al vento tutto il lavoro fatto. La legge comunque lascia un’ampia libertà agli atenei nell’elaborazione dei rispettivi statuti. È chiaro però che questa libertà non può essere confusa con uno strumento per stravolgere i principi generali della riforma. Ricordo inoltre che tutti gli statuti, una volta completati, saranno esaminati dal ministero.

Secondo lei sul tema del Diritto allo studio lo studente è davvero al centro?

La riforma prevede l’introduzione di un fondo per il merito per aiutare gli  studenti veramente capaci a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi. Si è detto che il Governo con la legge sull’università avrebbe deciso di limitare il diritto allo studio. È vero l’esatto contrario: infatti abbiamo rifinanziato le borse di studio e ogni ipotesi di aumento delle tasse universitarie è stata rifiutata con fermezza. Non è stato così in altri paesi europei, Regno Unito in testa, dove è stato stabilito un aumento consistente delle rette.

Quali sono le tempistiche per la costituzione e l’avvio dell’utilizzo del fondo per il merito?

Stiamo lavorando a ritmi serrati con il ministero dell’Economia e nell’arco di un paio di mesi sarà completato tutto l’iter regolamentare necessario per avviare il fondo.

Sembra che il 20 aprile l’Anvur (la nuova agenzia di valutazione, ndr) inizierà i suoi lavori: quali i primi compiti? Cosa succederà ai vecchi Civr e Cnvsu?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >