BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITA’/ Carvelli (Ceur): i collegi, opportunità vitale per il sistema educativo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

1. nel rapporto con un adulto, il direttore, che ha il compito di seguire personalmente ogni studente nelle sue scelte, nei suoi dubbi, ma soprattutto nelle sue domande;

2. nel rapporto con dei tutor che li sostengono nel metodo per affrontare lo studio, ma soprattutto li aiutano nell’approfondimento di ciò che studiano (e oggi in Università francamente approfondire ciò che si apprende favorendo un’integrazione dei saperi in una ricercata unitarietà e interdisciplinarietà è complicatissimo soprattutto perché gli atenei, con il 3+2, impongono corsi a raffica agli studenti, vanificando la possibilità sia di approfondire e qualche volta anche di rendersi conto di ciò che si studia;

3. con gli incontri con personalità esterne, anche docenti, dove l’esperienza è a tema;

4. con l’orientamento al lavoro e l’introduzione nel mondo della ricerca e della professione; moltissime aziende vengono a cercare i nostri studenti non solo perché hanno voti alti ma perché hanno fatto un’esperienza che li ha aperti criticamente su più piani della realtà. Se un ingegnere è, per esempio,  a contatto con uno studente di lettere e ascolta e discute di Leopardi, si crea un’apertura indicibile e foriera di nessi imprevedibili;

5. con la valorizzazione dei talenti artistici di ciascuno, attività anche queste assolutamente formative e performanti il carattere e la personalità dei nostri ospiti;

6. con la vita comunitaria fatta di tutte le relazioni e gli episodi che ciascuno non può più scordare della propria vita giovanile.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >