BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EDUCAZIONE/ Il sabato santo non è digitale e Dio non è su Facebook

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Fotolia  Foto: Fotolia

Immediato è poi anche sinonimo di immeditato, quell’atteggiamento che azzera il pensiero come capace di porsi questioni, formulare ipotesi e trovare eventualmente soluzioni. Annullare la meditazione coincide con annullare lo spazio perché una domanda si dia e possa essere giudicata e valutata.
Eppure il Cristianesimo è tutto mediato, si tratta della stranezza di Dio che ha avuto bisogno di un mediatore fra sé e gli uomini, un uomo divino che scendesse in terra e si frapponesse contro la tentazione di un rapporto diretto fra creatura e creatore. Nessuna chat con Dio e neppure un contatto su Facebook: gli è piaciuta troppo la corporeità.
Non sprechiamo il Sabato Santo, non riduciamolo al più o meno veloce scorrere di ore piene solo dei progetti per il giorno dopo. Non è vero che non succede niente: attesa e meditazione sono il fare del pensiero, accadono tanto quanto i nostri atti agiti. Sarà allora l’occasione per ricordarci che silenzio non è assenza e tempo libero non coincide con tempo vuoto, ma a disposizione. Non facciamoci trovare, noi, indisposti.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.