BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Se volete mandare i figli ad Harvard, fateli studiare a casa

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

New York, Usa (Imagoeconomica)  New York, Usa (Imagoeconomica)

È interessante notare che, sebbene esista una correlazione fra i risultati e il livello d’istruzione dei genitori, tale correlazione è minore che nel caso di studenti delle scuole pubbliche; similmente, i risultati sono relativamente indipendenti dall’estrazione sociale o dal reddito della famiglia (7). Infine, il livello (alto, medio, basso) di controllo legale da parte dello Stato sul processo di homeschooling ha meno dell’1% di impatto sul punteggio dei test.
Non solo, ma studenti Hsed sono sopra la media anche in test standardizzati come l’SAT (American College Testing), fondamentale per l’ammissione all’università. Tanto è vero che studenti HSed sono sempre più attivamente ricercati dalle università più rinomate. Ha fatto recentemente notizia la storia di Kerry Anderson: educata dalla madre autotrasportatrice sul camion in giro per l’America, la ragazza si è diplomata da Harvard nel 2010.
L’immagine del figlio costretto a studiare da solo sul tavolo della cucina è del passato: gli studenti HSed di oggi imparano al parco o al museo, viaggiano, partecipano ad attività culturali, sportive e sociali fuori di casa, attraverso programmi part-time offerti dalle stesse scuole o da altri soggetti al di fuori del nucleo famigliare (boy-scouts, gruppi politici o religiosi, associazioni sportive, gruppi di volontariato, etc).
Per aiutare i bisogni delle famiglie che hanno scelto l’home-schooling, fornire informazioni, assistenza e materiali, sono nati gruppi e associazioni di supporto. In alcuni casi (le Public School Homeschools) sono gli stessi distretti scolastici a promuovere la pratica dell’homeschooling offrendo la consulenza gratuita da parte di insegnanti pubblici che seguono i genitori nella programmazione e nell’insegnamento, promuovono e approvano il curriculum, certificano i progressi degli studenti.
C’è infine un dato che sta alla base della crescita del fenomeno home-schooling: la spesa media annuale per studente HSed è di circa 500 dollari contro 10mila spesi in media nella scuola pubblica (8). Significa che negli Usa gli studenti che fanno homeschooling oggi fanno risparmiare alle casse dello stato più di 19 miliardi di dollari.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
15/08/2012 - interessante ma in Italia puo' funzionare? (Business Books Lord)

Articolo interessante, grazie. In Italia ho studiato in scuole private cattolica asilo e liceo scientifico, elementari, medie e universita' statali. Mi sono accorto della mia preparazione di base all'universita' migliore ai miei coetanei nella facilita' a superare gli esami scientifici dei primi anni. Mentre studiavo ho frequentato corsi privati a Milano in marketing e States in finanza aziendale. Le scuole private hanno un marcia in piu'....ma sono care, troppo care. L'idea fare studiare in famiglia i figli e' buona, difficile che possa prendere piede questa tendenza, magari a Milano o Roma...non so. Ma io e vivo lavoro in UK e' qui, in un certo senso, e' gia' prassi.