BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Maturità 2011, come combattere l'ansia per l'esame di Stato

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Esami di Stato, mancano 24 ore alla prima prova degli esami di maturità 2011. Come ogni anno da decenni, si rinnova l'ansia da "notte prima degli esami". Lo stress accumulato nelle ultime settimane, infatti, porta inevitabilmente molti dei giovani a subire il contraccolpo dell'ansia per il grande momento. E' anche vero che la prima prova, il tema di italiano, è quella che suscita meno preoccupazione. I problemi seri cominceranno a partire con la seconda prova, quella relativa all'indirizzo di specializzazione della propria scuola, per non parlare degli orali, dove di solito l'ansia cresce in modo esponenziale. In ogni caso stanotte è "notte prima degli esami", notte di ansia, in cui ci si prepara talvolta anche con l'insonnia a dar vita all'estate della maturità, l'esame più sentito e significativo che uno studente si trova ad affrontare nella propria vita. Ma cos'è esattamente l'ansia? L'ansia è l'anticipazione per una situazione che si teme. Allora il primo consiglio evidentemente è quello di ridurre al minimo questo timore per l'esame in sé. Minimizzare cioè. Ovvio che se uno studente non si sente preparato dal punto di vista dello studio, l'ansia sarà imbattibile, ma siccome bene o male tutti coloro che arrivano alla maturità una certa dose di preparazione ce l'hanno, ecco che è cosa giusta ridurre  e minimizzare l'aspettativa per quello che accadrà. Bisogna avere fiducia in sé stessi, insomma. Secondo alcuni esperti, poi, l'ansia non è sempre da considerare qualcosa di negativo: essa infatti funziona anche come una specie di molla che spinge a gettarsi a capofitto nella situazione attesa, per combatterla e sconfiggerla. Qualche altro consiglio. Il giorno prima dell'esame è buona cosa rilassarsi. Non sarà certo uno studio ossessivo fatto a poche ore dall'esame a riempirvi di nozioni, anzi. Un po' di attività fisica aiuterà a staccare la mente dallo stress accumulato e a rilassarsi. Sebbene ci sia uno stato di agitazione, cercare di dormire almeno otto ore: obbligatorio non fare uso di caffè e altri stimolanti che possono solo aumentare l'ansia. Nello studio, evitare di caricarsi di mole di ore continuative: fare invece delle pause ogni tot ore facendo uso di qualche piccola distrazione. Per quanto riguarda la prima prova di italiano, non preoccuparsi del tempo. Prima di scegliere quale tema svolgere, infatti, è meglio pensarci attentamente. Dedicare anche un quarto d'ora alla scelta della traccia da svolgere è cosa utile e intelligente da farsi. Per chi dispone di iPhone infine una simpatica e utile applicazione. Si chiama "Maturità ok" ed è stata sviluppata dal centro di psicologia dell'Università del Sacro Cuore di Milano.






  PAG. SUCC. >