BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESAMI DI STATO 2011/ Maturità, Traccia ufficiale Tipologia B (Saggio breve o articolo di giornale): Destra e Sinistra

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

ESAMI DI STATO 2011 TRACCIA DESTRA E SINISTRA - Storia o attualità? La prima prova di italiano, per quanto riguarda la tipologia B (redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale) e l’ambito storico politico ha come argomento la destra e la sinistra. I brani proposti ricadono in un arco temporale compreso tra il 1994 e il 2001, eppure riguardano domande e riflessioni tranquillamente applicabili allo scenario politico  attuale, con il prevalere o l’emergere di realtà politiche non identificabili nelle tradizionali dottrine. Si tratta delle definizioni di Norberto Bobbio sui concetti di centrodestra, centrosinistra, estrema destra ed estrema sinistra, di un ragionamento di Marcello Veneziani sulle origini cattoliche del centro e del significato che tali distinzioni assumono in Italia secondo Panebianco e Carrocci.

 

ARGOMENTO: Destra e Sinistra.

DOCUMENTI

«Se mi si concede che il criterio rilevante per distinguere la destra e la sinistra è il diverso atteggiamento rispetto all’ideale dell’eguaglianza, e il criterio rilevante per distinguere l’ala moderata e quella estremista, tanto nella destra quanto nella sinistra, è il diverso atteggiamento rispetto alla libertà, si può ripartire schematicamente lo spettro in cui si collocano dottrine e movimenti politici, in queste quattro parti: a) all’estrema sinistra stanno i movimenti insieme egualitari e autoritari, di cui l’esempio storico più importante, tanto da essere diventato un’astratta categoria applicabile, ed effettivamente applicata, a periodi e situazioni storiche diverse è il giacobinismo; b) al centro-sinistra, dottrine e movimenti insieme egualitari e libertari, per i quali potremmo oggi usare l’espressione «socialismo liberale», per comprendervi tutti i partiti socialdemocratici, pur nelle loro diverse prassi politiche; c) al centro-destra, dottrine e movimenti insieme libertari e inegualitari, entro cui rientrano i partiti conservatori, che si distinguono dalle destre reazionarie per la loro fedeltà al metodo democratico, ma, rispetto all’ideale dell’eguaglianza, si attestano e si arrestano sull’eguaglianza di fronte alla legge, che implica unicamente il dovere da parte del giudice di applicare imparzialmente la legge; d) all’estrema destra, dottrine e movimenti antiliberali e antiegualitari, di cui credo sia superfluo indicare esempi storici ben noti come il fascismo e il nazismo».

Norberto BOBBIO, Destra e sinistra. Ragioni e significati di una distinzione politica, Donzelli editore, Roma 1994



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
23/06/2011 - “Destra e sinistra”: Articolo di giornale da desti (Vale Riccione)

“Destra e sinistra”: Articolo di giornale da destinare a un giornale scolastico, secondo me. http://www.valericcione.com/2011/06/23/maturita-2011-%E2%80%9Cdestra-e-sinistra%E2%80%9D-svolgimento-articolo-di-giornale-prima-prova/