BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESAMI DI STATO 2011/ Maturità, Traccia ufficiale Tipologia B: Siamo quel che mangiamo? (ambito socio-economico)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Ansa  Foto Ansa

ESAMI DI STATO 2011 AMBITO SOCIO-ECONOMICO - Nel settore tipologia AB il ministero ha scelto per quanto riguarda l'ambito socio-economico un tema di largo e attuale interesse. Si tratta della relazione tra cibo e vita quotidiana, uno studio sul rapporto che intercorre tra alimentazione e stile di vita. Diversi gli argomenti suggeriti agli studenti per affrontare l'argomento, riassumibili in rischi per il cuore dovuti alla vita troppo sedentaria a cui ci costringe l'attività lavorativa; la politica alimentare, dove viene criticato l'attuale sistema alimentare; l'abitudine di consumare cibi mentre si legge, si sta davanti al computer o alla televisione, dannosa per il fisico, e altri argomenti inerenti. Ecco il testo ufficiale della prova di ambito socio-economica come pubblicata sul ministero della pubblica istruzione.

AMBITO SOCIO - ECONOMICO ARGOMENTO: Siamo quel che mangiamo?

Adele SARNO, Otto ore seduti? Il cuore rischia doppio. Arriva l’auto-test per la prevenzione, “la Repubblica” – 1 aprile 2011
«Mercoledì 17 novembre 2010. La quinta sessione del Comitato Intergovernativo dell’UNESCO [...] ha iscritto la Dieta Mediterranea nella prestigiosa lista (sc. del patrimonio culturale immateriale dell’umanità). [...] La Dieta Mediterranea rappresenta un insieme di competenze, conoscenze, pratiche e tradizioni che vanno dal paesaggio alla tavola, includendo le colture, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione e, in particolare, il consumo di cibo. La Dieta Mediterranea è caratterizzata da un modello nutrizionale rimasto costante nel tempo e nello spazio, costituito principalmente da olio di oliva, cereali, frutta fresca o secca, e verdure, una moderata quantità di pesce, latticini e carne, e molti condimenti e spezie, il tutto accompagnato da vino o infusi, sempre in rispetto delle tradizioni di ogni comunità. Tuttavia, la Dieta Mediterranea (dal greco diaita, o stile di vita) è molto più che un semplice alimento. Essa promuove l’interazione sociale, poiché il pasto in comune è alla base dei costumi sociali e delle festività condivise da una data comunità, e ha dato luogo a un notevole corpus di conoscenze, canzoni, massime, racconti e leggende. La Dieta si fonda nel rispetto per il territorio e la biodiversità, e garantisce la conservazione e lo sviluppo delle attività tradizionali e dei mestieri collegati alla pesca e all’agricoltura nelle comunità del Mediterraneo.»
CNI-UNESCO, La Dieta Mediterranea è patrimonio immateriale dell’Umanità, www.unesco.it.



  PAG. SUCC. >