BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESAMI DI STATO 2011/ Maturità, Traccia ufficiale Tipologia B (artistico-letterario): Klimt, De Chirico, Picasso, Manzoni, Svevo, Verga, D’Annunzio

Pubblicazione:

Foto: Ansa  Foto: Ansa

“Amore, odio e passione” è l’argomento del tema artistico e letterario della prima prova della maturità 2011, tipologia B, saggio breve o articolo di giornale. Spunti letterari della seconda metà dell’800, affiancati a quadri famosissimi di inizio ‘900. Già solo il Bacio di Klimt è famoso in tutto il mondo e solo poco tempo fa è salito di nuovo agli onori della cronaca, grazie alla foto del “Bacio di Vancouver”, scattata da Richard Lam. Nell’immagine il bacio appassionato di due giovani sdraiati per terra, in una posizione molto simile a quella ritratta da Klimt, mentre intorno a loro si è scatenato l’inferno, tra manifestanti e polizia.
Nel Bacio di Klimt la passione intreccia i due protagonisti portandoli quasi a confondersi, le fantasie dei vestiti si uniscono in un tutt’uno. Ma l’amore non è solo passione, c’è un abisso tra l’io e il tu che non si riesce a colmare. Così De Chirico rappresenta uno degli episodi di maggiore tenerezza dell’Iliade: il bacio tra Ettore e Andromaca, fuori dalle mura di Troia, prima del duello finale con Achille che porterà alla morte dell’eroe troiano. Un saluto in cui aleggia il senso di definitività, alla presenza del piccolo figlio di Ettore e Andromaca. Ma i personaggi di De Chirico non hanno volto, sfugge quello sguardo di tenerezza e dolore infinito. E ancora negli Amanti di Picasso gli sguardi dei due protagonisti non si incrociano, il vuoto sembra incolmabile.
Nei testi da Manzoni (dai Promessi Sposi), Verga (La Lupa), D’Annunzio (Il trionfo della morte), Svevo (Senilità), emerge la fragilità del desiderio, quando l’amore diventa pretesa di possesso e si trasforma in odio. Il famoso brano di Manzoni sulla monaca di Monza, con la frase divenuta memorabile “La sventurata rispose” è indicativo di una personalità tormentata, che si abbandona alla passione e cade in una tragica contraddizione esistenziale perché incapace davvero di esprimere delle scelte nella propria vita, sballottata dai venti e dal potere di chi fa di lei quello che vuole. Ma non in grado di prendere davvero in mano la propria vita e i propri desideri. Ancora in Verga amore passione e odio diventano un circolo vizioso da cui non sembra possibile uscire.

CLICCA QUI SOTTO > PER LEGGERE LA TRACCIA UFFICIALE



  PAG. SUCC. >