BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LAUREA/ La proposta di Sirchia: Aboliamo il valore legale del titolo di studio

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

IL DIBATTITO IN SENATO - Sempre secondo Sirchia, «il corso di laurea dovrebbe mirare a formare dei medici olisti, capaci di inquadrare in modo complessivo il paziente. Solo in un secondo momento, si passa alla specializzazione che dovrebbe essere condotta da docenti motivati e capaci di insegnare, che non lascino soli gli studenti». Ma la posizione di Sirchia non è affatto isolata. Al Senato la commissione Istruzione ha avviato una «indagine conoscitiva sugli effetti connessi all’eventuale abolizione del valore legale del diploma di laurea» Le audizioni formali si sono tenute il 4 maggio per la CRUI (Conferenza dei rettori delle università italiane), il 25 maggio per Confindustria, il 5 maggio per gli ordini professionali degli ingegneri e il giorno 18 per quelli degli avvocati.

 

LA POSIZIONE DELLA CRUI - Il 7 giugno infine sono state ascoltate le organizzazioni universitarie. Ecco di seguito le loro rispettive posizioni, sintetizzate dal sito Orizzonte Scuola. Nell’audizione la CRUI, rappresentata dal suo nuovo presidente Marco Mancini, ha dichiarato di reputare «necessario rendere preliminarmente efficace la selezione mediante qualità al fine di innescare la valutazione all’interno del sistema. In tal modo il processo virtuoso potrebbe essere messo alla prova ed eventualmente costituire una precondizione per una transizione morbida verso l’abolizione del valore legale del titolo di studio».



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >