BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Berlinguer: precari e tirocinio, i giovani hanno ragione

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Luigi Berlinguer (Imagoeconomica)  Luigi Berlinguer (Imagoeconomica)

Sono di fatto già regionali, perché se lei vince la cattedra in una regione, per potersi trasferire in un’altra deve fare i salti mortali. Io sono contrario agli albi regionali chiusi. La presenza di docenti nel nostro paese che non insegnano nel territorio di provenienza ha arricchito enormemente la nostra cultura. È un campo che va regolamentato per disciplinarne gli abusi, che rischiano altrimenti di prevalere.

Come si risolve il problema della «zona grigia» di tutti coloro che insegnano senza aver fatto la SSIS e che non potranno rientrare nel nuovo percorso abilitante?

Guardi, la cosa più urgente da fare è chiudere rapidamente questa fase intermedia. Primo, occorre far partire rapidamente il TFA. Secondo, risolvere casi come quello che ha ricordato, e che riguardano non poche persone e non solo nelle paritarie. Non c’è dubbio che vanno studiati e presi provvedimenti che permettano di inserire nel sistema anche questi docenti. In parallelo, serve un programma di assorbimento dei precari nel rispetto delle leggi che già ci sono.

Per l’immediato futuro che cosa auspica?

Che si parli di numeri: è la condizione. Non solo nell’interesse dei docenti, ma della scuola tutta. E che si faccia una programmazione che non sia solo condizionata dalle ristrettezze.

(Federico Ferraù)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
06/07/2011 - Politici molto anziani (Miriam Del Salto)

A quasi 80 anni, l'ex-ministro Berlinguer potrebbe fare una sola cosa per i giovani: godersi la meritata pensione e lasciare il posto di parlamentare europeo a qualcuno con 40-50 anni di meno. Non si faranno mai politiche per i giovani senza giovani in politica. Sono sempre poco credibili coloro che chiedono di sacrificare i precari per i giovani, ma non sono disposti fare loro stessi il piccolo sacrificio di abbandonare l'ennesima poltrona di una lunghissima carriera politico-accademica.

 
05/07/2011 - Tra Titani ci si intende (Franco Labella)

"La Gelmini ha fatto sforzi sovrumani per salvare il salvabile" dice Berlinguer nell'intervista. A Strasburgo evidentemente. Perchè a Roma non ce ne siamo accorti. O per lo meno ricordiamo solo lo sciopero della fame del giovane Ministro e quando si è legata con le catene alla Colonna Traiana. Ma il problema vero è che i comuni mortali (quorum ego) non capiscono i Titani. Deve essere per questo che l'ex-Ministro Berlinguer è ricordato con tanta nostalgia dal mondo della scuola...

 
04/07/2011 - Precari e tirocinio (Dante Pongiluppi)

Tutto il parlare che si fa dei precari non porta da nessuna parte se non si definiscono i numeri. La scuola non può essere usata come un ammortizzatore sociale senza limiti. Si facciano delle proposte serie e si tegna conto della professionalità!