BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Lo Stalin di Eugenio Corti, un antidoto all’utopia per i nostri ragazzi

Pubblicazione:

Lo Stalin di Eugenio Corti in una rappresentazione teatrale  Lo Stalin di Eugenio Corti in una rappresentazione teatrale

Le pagine di Benson ricordano due grandi autori cristiani del novecento: Solov’ev e Eliot.
Del primo ricordiamo le parole del suo Dialogo dell’Anticristo:
- Strani uomini…ditemi voi stessi, o cristiani, abbandonati dalla maggioranza dei vostri fratelli e capi: che cosa avete di più caro nel cristianesimo?
Allora si alzò in piedi lo starets Giovanni e rispose con dolcezza: - Grande sovrano! Quello che abbiamo di più caro nel cristianesimo è Cristo stesso. Lui stesso e tutto ciò che viene da Lui, giacché noi sappiamo che in Lui dimora corporalmente tutta la pienezza della Divinità.
Di Eliot un passo dei Cori da La Rocca:
E il Figlio dell’Uomo non fu crocefisso una volta per tutte,
il sangue dei martiri non fu versato una volta per tutte,
le vite dei Santi non vennero donate una volta per tutte:
ma il Figlio dell’uomo è sempre crocifisso
e vi saranno sempre Martiri e Santi.
E se il sangue dei Martiri deve fluire sui gradini
dobbiamo prima costruire i gradini;
e se il Tempio deve essere abbattuto
dobbiamo prima costruire il Tempio.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.