BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Tutte le bufale sul caro libri (di chi non conosce l’inflazione...)

Pubblicazione:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

Ed è proprio su questo investimento in opere durature, che fanno la ricchezza non solo immateriale di una casa e sono una significativa premessa per un futuro di vita non banale, che si dovrebbe orientare l’adempimento concreto di quanto la Costituzione dice, in termini di risorse da destinare al diritto allo studio,  in primo luogo a favore dei capaci e meritevoli che devono essere messi in condizione di sviluppare il meglio di sé anche se privi di mezzi.

Quanto ai tetti di spesa, se ogni mattina si mettesse nel salvadanaio un euro da spendere per i libri di testo, al momento dell’acquisto ce ne sarebbero più di 300. Abbastanza per coprire i tetti fissati per gli anni iniziali di qualsiasi percorso di studi, e per avere - negli anni di corso successivi, in genere meno onerosi - ampi margini nel caso di più figli e o per ulteriori esigenze. Un euro al giorno non manda in rovina nessuno, e forse avanza anche qualche spicciolo per comprare una tantum Le avventure di Pinocchio che sul libro scolastico e sul paese dei balocchi contiene pagine esemplari.

Eravamo allora più poveri, ma sapevamo guardare avanti. E oggi? 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
16/09/2011 - Non confondiamo le idee (Pietro De Nicolao)

Evitiamo di mettere insieme una considerazione filosofica sull'importanza culturale dei libri di testo e un'argomentazione tecnica e statistica sul costo dei libri di testo. Di editoria non me ne intendo; come rappresentante degli studenti del CdI della mio Liceo ho dovuto combattere, l'anno scorso, contro uno sforamento generale e ingiustificato dei tetti di spesa. Ho anche scritto all'USR, ma non è successo niente. Il problema non esiste? Non credo proprio. Il resoconto qui: https://pietrodn.wordpress.com/2010/08/24/prezzo-dei-libri-di-testo-alleinstein-oltre-ogni-limite/ Quest'anno la situazione è più contenuta, ma finché non esisteranno punizioni per docenti e presidi inadempienti il problema non verrà mai risolto. È pure vero che spesso si mettono tra i testi "consigliati" libri *di scuola* (non romanzi, dizionari, letture e grandi classici) per non sforare il tetto di spesa, ed è una pratica gravemente scorretta. E per favore, non diamo retta alle "interviste ai passanti" dei Tg. Non ho visto nulla di più idiota. Le associazioni dei consumatori hanno fatto nel tempo rilevazioni su campioni discretamente ampi, che confermano il problema nelle scuole.

 
16/09/2011 - Il problema dei libri è la qualità, non il costo (Sergio Palazzi)

"Sono totalmente d'accordo a metà", diceva un famoso pensatore. E' certo orrenda l'idea di testi scolastici usa e getta, come abitucci da rivendere a fine stagione. Io magari esagero, visto che conservo in casa tre generazioni di libri scolastici, ma credo sia folle non tenere almeno quel nucleo essenziale di testi che ti dovrebbero servire nella vita, e/o che sono il ricordo di momenti intensi. Riapro ancora l'umile e chiara antologia del Pazzaglia... Ma, appunto: esistono ancora testi che val la pena di conservare per la loro utilità e/o come reliquie di emozioni? Quel po' di studi che ho dedicato alla cosa, e molti altri che ho esaminato, convergono sulla difficoltà di trovare libri che non siano ripetizioni rimasticate del risaputo, di quel che un insegnante mediocre si aspetta di trovarci per mediocri lezioni. Quanti bei libri stranieri vengono stravolti nelle edizioni nostrane per seguire questo malcostume provinciale? Di recente sembra almeno regredire la tendenza alla grafica da catalogo turistico, farraginosa di immagini, che ammorbava quelli di qualche anno fa, spero non sia solo per un problema di costi. Libri simili possono veicolare il senso del Sapere, per l'oggi e da custodire per il futuro, o testimoniare emozioni? valgono il loro prezzo? Per preparare le mie lezioni di chimica, alla letteratura aggiornata in real time via web affianco testi vecchi di decenni: libri freschi e nuovi, che i miei studenti possano usare e poi conservare come tesori, dove li trovo?