BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ I soldi delle famiglie, vademecum per non sprecarli

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

La consapevolezza di poter effettivamente incidere con le proprie scelte nella definizione e nella realizzazione di una più ampia offerta formativa, condividere il Pof e il bilancio, sono una condizione necessaria per stimolare l’interesse a una partecipazione più diffusa e informata alla vita della scuola.

Perché se, come giustamente ha richiamato il ministro Profumo, la scuola è un investimento e non un costo, questo investimento non deve essere lasciato solamente allo Stato, ma deve interessare tutta la società. In tal senso, attraverso la più ampia partecipazione delle famiglie, con l’apertura della scuola oltre il tempo scuola, la ricchezza di iniziative che possono nascere nel coinvolgimento con il territorio, i comitati genitori, il rapporto positivo con il tessuto produttivo, la scuola può rinnovarsi, ritrovare un nuovo significato del suo essere “scuola autonoma”, trasformandosi da scuola dello Stato a scuola della società.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.