BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Puglisi (Pd): Difesa e software possono "finanziare" i prof

Pubblicazione:

Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani (InfoPhoto)  Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani (InfoPhoto)

La “reingegnerizzazione” stavolta deve essere fatta altrove. Per esempio andando a tagliare lo 0,1% della spesa corrente del Ministero della Difesa (oltre 17 miliardi). 

Se poi proprio dovessimo raschiare il fondo del barile di una scuola che costringe già le famiglie a mandare i figli in classe con una dotazione di sapone e carta igienica, suggeriremmo di tagliare le spese di acquisto delle licenze software per le nuove tecnologie, passando all’utilizzo di programmi “open source”. Questo risparmio, che stiamo cercando di quantificare, crediamo sia davvero cospicuo, se dovessimo adottare questa misura per l’intera amministrazione pubblica.

La verità è che grazie alla quotidiana generosità degli insegnanti, la scuola pubblica sta ancora in piedi. Anche noi vogliamo una scuola europea e di qualità per studenti e insegnanti. Il Partito Democratico chiede a questo Governo di invertire il segno e rimettere la scuola al centro dell’agenda delle politiche di sviluppo del Paese. Oggi gli insegnanti vanno in pensione vedendo con rammarico distrutti i gioielli di famiglia del sistema scolastico italiano per i quali hanno combattuto − scuola dell’infanzia, modulo e tempo pieno nella primaria − e i nuovi insegnanti entrano sfibrati dopo anni di precariato. Ecco, vorremmo che quando saremo chiamati al Governo del Paese, il passaggio del testimone tra le generazioni di educatori avvenga con un nuovo entusiasmo e slancio, per ricostruire la scuola pubblica di qualità di cui l’Italia ha urgente bisogno. 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.