BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITA'/ Le riviste dell'Anvur? Meglio rileggersi Achille Campanile...

Pubblicazione:mercoledì 3 ottobre 2012 - Ultimo aggiornamento:giovedì 4 ottobre 2012, 13.31

InfoPhoto InfoPhoto

L’Anvur sta progressivamente rilasciando le liste delle riviste scientifiche - ed in particolare gli elenchi delle riviste di fascia A, quelle da considerarsi più prestigiose - ai fini dell’abilitazione nazionale per professore associato e ordinario. Sono documenti molto importanti attraverso cui si vogliono indirizzare studiosi e ricercatori del nostro Paese verso un miglioramento della loro produzione scientifica indicando, per ciascuna area disciplinare, le riviste scientifiche di rilievo.  Potremmo dire che costituiscono un biglietto da visita con cui il nostro Paese intende presentarsi alle diverse comunità scientifiche a livello nazionale ed internazionale.   

La lettura di questi documenti riserva però non poche sorprese e, in questo periodo, il mondo accademico è in notevole fermento. Anche la grande stampa ha dato vasta eco al fatto che viene assegnata la qualifica di “rivista scientifica” a periodici quali, ad esempio, Airone, Barche, Suinicoltura, Libertiamo, Il Mattino, Il Sole 24 Ore, Evangelizzare, Etruria oggi (l’elenco è più ricco, qui ne cito alcune a caso per motivi di spazio) che certo non sottopongono i manoscritti a processo di revisione da parte di referee anonimi. Per comprendere la portata di questa indicazione, basti pensare che, in qualche modo,  si certifica che un qualunque giornalista con almeno 22 articoli pubblicati su Il Sole 24 Ore ha i titoli per superare la famosa mediana per le abilitazioni a professore ordinario in un qualunque settore concorsuale dell’area 13, quella di Scienze economiche e statistiche.  

Proprio con riferimento a quest’area scientifica, l’elenco delle riviste a cui è stata data la qualifica di “rivista scientifica” ai fini dell’abilitazione scientifica consta di quasi 5mila titoli. Come è scritto nel documento di accompagnamento, il gruppo di lavoro dell’Anvur si è basato sul lavoro preparatorio delle Società scientifiche che afferiscono all’area 13, del Gruppo di esperti della valutazione (Gev) dell’area 13 e dell’elenco di riviste presenti nell’elenco Cineca (che è un database in cui ciascun docente universitario è chiamato a inserire l’elenco delle proprie pubblicazioni scientifiche). Il carattere scientifico delle varie riviste è stato quindi determinato sulla base di alcuni criteri fra cui “presenza di un comitato scientifico, rilevanza scientifica dei prodotti usualmente ospitati dalla rivista, attinenza con i settori scientifico-disciplinari che afferiscono all’area 13”. Scorrendo l’elenco, però, si fa molta fatica a rintracciare l’aderenza ai criteri sopra riportati – oltre che per il già citato Il Sole 24 Ore - per riviste quali Il Medico d’Europa, Africa, Costozero, Edilizia e Territorio, Parma Economica, Rivista di Suinicoltura (l’elenco è davvero molto lungo e comprende anche numerose riviste di altre aree scientifiche). 


  PAG. SUCC. >