BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Italiano e matematica, siamo più o meno bravi? Ecco da cosa dipende

Pubblicazione:

InfoPhoto  InfoPhoto

Anche in questo caso è stato fatto un primo approccio descrittivo e si nota innanzitutto che le prove TIMSS sono prove curriculari, quindi in qualche modo esiste una sorta di legame tra i quadri di riferimento utilizzati per costruire le prove Invalsi e le IEA. Inoltre si nota un andamento similare anche nella distribuzione dei risultati nei diversi ambiti.

Cosa può aver provocato invece la netta flessione degli studenti della scuola primaria?

E’ ancora in corso una riflessione su quelle che possono essere state le cause: potrebbe dipendere da tanti fattori e, visto che il calo è stato proprio sui testi letterari, potrebbe essere legato anche a un cambiamento di tipo sociale, ma è ancora tutto da verificare.

Come valuta la posizione dell'Italia nel complesso dei dati internazionali raccolti?

In assoluto andiamo certamente meglio in lettura, poi in scienze e infine in matematica, ma in tutti e tre i casi registriamo comunque un punteggio superiore alla media internazionale. Nella scuola secondaria di primo grado ci collochiamo invece, sia per la matematica che per le scienze, in linea con questa media, andando quindi ad abbassare leggermente il nostro punteggio.

Cosa si può dire della capacità di "ragionare" dei nostri studenti?

Quello che emerge, in particolare per le prove di scienze, è che i nostri studenti riescono meno bene proprio nelle domande che richiedono come processo di comprensione quello del ragionamento, rispetto a quello di conoscenza e di applicazione. Nel momento in cui quindi si chiede un approccio più complesso per rispondere alla domanda, i nostri studenti presentano qualche difficoltà in più.

Può dirci qualcosa anche sui risultati nelle diverse aree geografiche italiane?

In generale notiamo un andamento migliore nelle aree del Nord rispetto a quelle del Sud, dove però è stato registrato un miglioramento decisamente più forte in matematica.

Secondo lei da cosa è dovuto questo miglioramento?

Sicuramente nel Meridione in questi anni sono stati pensati molti interventi finalizzati proprio al miglioramento dell’apprendimento della matematica, come il PQM, ma anche queste sono tutte ipotesi ancora da verificare.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.