BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Educazione

UNIVERSITA’/ La spending review? Una "molla" per fare atenei più virtuosi

Foto ImagoeconomicaFoto Imagoeconomica

Credo che alcuni costi possano essere evitati, portando anche una migliore qualità nei servizi, e le spese di gestione della macchina universitaria e delle infrastrutture sono certamente un tema da curare particolarmente. Un altro aspetto che si può monitorare è quello che riguarda l’offerta formativa, i corsi e le supplenze, ma devo dire che normalmente, o comunque nel Politecnico di Milano, su questi versanti non ci sono particolari sprechi. In generale credo che tutti i ministeri siano importanti, ma l’educazione, la formazione e la ricerca fanno sicuramente parte di quei settori su cui è fondamentale investire, quindi anche il ministero e le università devono fare la loro parte per risparmiare dove è possibile, ma senza mettere a rischio l’offerta formativa e i fondi per la ricerca».

 

(Claudio Perlini)       

© Riproduzione Riservata.