BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Un viaggio in Olanda e Svezia farebbe bene a Monti e Profumo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

Il sistema dei vouchers ha prodotto buoni risultati, in parte nel recupero degli studenti che frequentavano senza successo alcune scuole governative carenti, ma soprattutto nel riaccendere una disposizione al miglioramento nella scuola pubblica. Le novità adottate nel settore privato hanno indotto le scuole statali ad innovare a loro volta. Si potrebbe in questo caso parlare di un circolo virtuoso. Il fatto è che, prima della riforma e in regime di monopolio, le scuole governative avevano pochi incentivi per offrire una buona istruzione, ma furono forzate a migliorare quando la concorrenza entrò nel vivo. Secondo la Swedish National Agency for Education le stesse scuole governative hanno avuto migliori risultati nei territori dove c’è più competizione. In particolare, nelle grandi città, dove la frequenza nella secondaria superiore libera è estesa ad oltre il 40% degli studenti.

Nelle scuole libere i benefici che conseguono gli studenti con condizioni socio-economiche svantaggiate rispetto agli altri sono addirittura più consistenti in termini di risultati, e gli studenti con famiglie di basso reddito si avvantaggiano di più di quelli con famiglie più ricche. Nei contesti consolidati di parità effettiva delle scelte (come, ad esempio, in Olanda) la natura delle scuole libere tende a perdere la connotazione selettiva e, dando ragione alle previsioni di Freedman, diviene più democratico il loro accesso.

La liberalizzazione del sistema scolastico, dunque, non accresce il fenomeno della ghettizzazione, che non può essere risolto restringendo la scelta dei genitori ma, piuttosto, chiudendo le scuole scadenti. Proprio a questa conclusione accenna il capitolo di Education at a Glance 2011 dedicato alla Market accountability (D5): le autorità amministrative (higher educational authorities) devono avere la possibilità di chiudere le scuole quando queste falliscono nei loro obiettivi.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.