BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Rette scolastiche, ecco la presa in giro dello Stato ai danni delle famiglie

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il presidente del Consiglio Mario Monti (InfoPhoto)  Il presidente del Consiglio Mario Monti (InfoPhoto)

Si tratta di una evidente presa in giro: le tasse per la scuola statale, dovute solo per gli ultimi due anni di scuola superiore, ammontano a 21,17 euro, per cui di fatto la detraibilità attualmente prevista non ha alcun valore.

Le famiglie che scelgono una scuola paritaria, di qualsiasi ordine e grado, devono potersi detrarre dalle imposte il costo della retta. Come accade per le spese sanitarie, per quelle veterinarie, per quelle sportive. Lo Stato riconosca la detraibilità dei costi sostenuti direttamente dalla famiglia per fruire di un servizio pubblico garantito dalle scuole paritarie che sono parte del sistema nazionale di istruzione.

Il valore sociale della istruzione dei figli non può certo essere considerato inferiore a quello assicurato alla cura degli animali domestici. C’è in gioco il futuro del nostro paese.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.