BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PENSIONI INSEGNANTI/ Frigerio (Cisl Scuola): ecco perché la riforma Fornero viola i diritti dei docenti

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Precari della scuola in corteo  Precari della scuola in corteo

I docenti vanno ripartiti su base territoriale e per materia di insegnamento. Matematicamente i numeri ci sono, in concreto però bisogna vedere il dettaglio di questi 21mila professori, distinguendo a quali regioni e classi di concorso appartengono e in quale grado di scuola sono inseriti. Questo dato al momento non lo conosciamo, bisognerà confrontarlo con l’organico del prossimo anno che complessivamente è confermato, anche se ci sono variazioni da regione a regione. Dove aumentano gli alunni cresceranno anche i posti per gli insegnanti, dove diminuiscono il numero dei posti sarà inferiore.

L’anno scorso si erano verificati problemi?

Nell’anno scolastico 2010-2011 il pensionamento è stato di 25.884 persone, quindi i docenti in uscita sono calati di 4.470 unità. Vanno quindi in pensione quasi 5mila persone in meno dell’anno scorso, quando comunque in alcune realtà del Paese si erano verificati problemi di esuberi non riassorbiti.

Come valuta il modo in cui il governo sta affrontando il problema?

Per ora esiste solo una previsione di riconversione del personale in esubero sui posti di sostegno, quindi per l’attività di insegnamento agli alunni disabili. All’interno dell’esperienza professionale dei docenti, non si sono mai prese in considerazione competenze ed esperienze conseguite sul campo o in ambito extrascolastico. Il ministero rileva soltanto i titoli di studio dei docenti, e sulla base di questa conoscenza decide se un professore in esubero ha un titolo di studio che gli può permettere di insegnare un’altra disciplina. Ritengo che si tratti di un limite nell’attuale valutazione dei docenti.

Il Consiglio di Stato di recente ha accolto il ricorso di un docente che era stato escluso dalle graduatorie per le supplenze perché aveva più di 65 anni di età. Condivide il principio sancito da questa sentenza?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >