BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Se vuole educare, insegni come si "lavora"

Pubblicazione:

Studenti nel laboratorio della Ducati (Immagine d'archivio)  Studenti nel laboratorio della Ducati (Immagine d'archivio)

Andreina e Hajrie, studentesse venete, come parole chiave della loro esperienza di ristorazione hanno utilizzato Pratica, Passione, Famiglia, Sacrificio, Disponibilità; Luca e Raffaele, del Friuli Venezia Giulia, del loro progetto di recupero dell’ex casa del custode della scuola hanno evidenziato con soddisfazione la scoperta del lavoro di squadra, e l’importanza di dare ordine allo slancio ideativo e creativo per renderlo espressione concreta; Maria Vittoria ed Emilio, dalla Liguria, nella loro esperienza in campo sociale e solidale hanno scoperto che la relazione con gli altri ti cambia, e ti mette in discussione facendoti essere più vero, e Federico dal Piemonte ha testimoniato che l’esperienza in azienda stupisce, affascina ed è una scoperta, che fa vedere con occhi nuovi e rivalutare ciò che si impara a scuola. È altro l’orientamento?

Il rapporto con la realtà del mondo delle professioni offre alla scuola un’occasione unica per riaffermare il senso della sua proposta educativa, istruttiva e formativa, ancora attuale. Le esperienze in atto dimostrano  che nella cornice normativa, economica, sociale culturale in cui si trova essa non è prigioniera, ma libera di tracciare a più mani, quelle di tutti coloro che vi operano, quadri e scenari avvincenti, colorati, vivi e reali. Se lo vuole. Se ci crede. Se, come sa fare, si mette anch’essa... al lavoro.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
28/04/2012 - educare ed insegnare (luisella martin)

Un articolo molto bello che, a mio parere, può generare equivoci nel titolo. L'educazione è anche, nel significato pratico, fornire un metodo di lavoro. Se questo era il senso dell'articolo, mi vede del tutto d'accordo. Purtroppo il segno che lascia un insegnante che non vuole "solo" educare è spesso una ferita che duole per tutta la vita. Le istruzioni per compiere bene il proprio lavoro le inventiamo noi, vivendo e lavorando (se ce lo lasciano fare) giorno per giorno.