BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Ecco perché senza la tradizione non si può educare

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Fotolia  Foto: Fotolia

Non si tratta allora  di insegnare solo a ragionare e ad argomentare; si tratta piuttosto di ridare senso vivo alle cose, di riaccendere la passione per la verità, di alimentare la passione della conoscenza e del bene, con strumenti adatti e con metodi adeguati. La riscoperta della tradizione come qualcosa di vivente e la sua permanente verifica, nella ricerca di una corrispondenza umana, nel confronto con altre visioni del mondo, con la messa in pratica, perché è “facendo” che la verifica si attua, possono così costituire il nerbo di una scuola che intende essere fino in fondo a favore della personalità dei suoi allievi e, proprio per questo, fino in fondo pubblica.


Il testo presentato è la relazione tenuta dall’Autore in occasione del convegno “Il tempo della ragione: verifica della tradizione e coscienza critica”,  organizzato dall’Associazione culturale “Il Rischio Educativo” sabato 10 marzo 2012 all’Università Cattolica di Milano.

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.