BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITÀ/ Riforma Gelmini-Profumo, a quando il regolamento dei concorsi?

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Riguardo all’attuazione che spetta invece agli organi centrali e, in particolare, al ministero retto da Profumo, Violini fa presente che ritardi fisiologici possono essere stati provocati dai cambiamenti politici; passare da un ministro ad un altro comporta adattamenti non facili per la struttura burocratica, che di solito richiedono tempi lunghi. E, tuttavia, qualche spiraglio si è visto. Se infatti la situazione non può certo definirsi impeccabile, bisogna comunque ammettere che qualcosa ha preso il via, come l’Anvur, l’Agenzia di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca, i decreti legislativi per la riforma Diritto allo studio, il regolamento per i concorsi. Ecco: questo forse risulta essere il punto più problematico mentre occorrerebbero tempi certi, come la riforma aveva prefigurato. 

Il reclutamento infatti è fermo da tempo e le incertezze per chi attende di entrare o di avanzare di carriera rischiano di compromettere tanto lavoro fatto da candidati validi e promettenti, che scelgono altre strade in Italia o all’estero. Se invece  si potesse sapere con ragionevole certezza che cosa capiterà su questo aspetto nei prossimi mesi, il tanto sospirato turn over potrebbe prendere l’avvio, a vantaggio di tutto il sistema.

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.