BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITA’ 2012/ Esami di Stato, prima prova: Tipologia B, tema svolto artistico-letterario "Il Labirinto"

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Così i paladini dell’Orlando furioso, persi nel castello di Atlante, corrono il rischio di perdere la via per sempre, di dimenticare lo scopo del loro agire perché caduti nell’inganno del castello. Essi, anziché accorrere al richiamo del re – rispondendo a quella che è la loro la missione, ciò che permetterebbe loro di conoscere più profondamente se stessi e il mondo –, «stanno, / che non si san partir di quella gabbia; / e vi son molti, a questo inganno presi, / stati le settimane intiere e i mesi» (XII, 12).

3. Conclusione - Davanti all’opzione di un mondo-labirinto che porta alla perdita di sé l’unica possibilità è ripartire dalle istanze precartesiane, da quello che l’uomo è e che desidera, da quello che biblicamente è definito cuore, ossia l’insieme di esigenze che l’uomo ha. Solo così si può non escludersi dal labirinto del mondo, ma percorrerlo neutralizzando la sua forza straniante, guardando tutta la realtà senza mai perdere l’orientamento.

 

(Maria Chiara Gomaraschi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.