BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MATURITA' 2012/ Prima prova, un "piccolo" Montale e un Picasso "inesistente" non guastano le tracce

Foto Infophoto Foto Infophoto

Infine un auspicio: spero che chi ha scelto la bella traccia sul bene comune, abbia colto quanto di orribile ci sia nella formulazione che ne aveva data Jean Jacques Rousseau. Siamo di fronte a un vero totalitarismo non dichiarato; l’associarsi degli uomini viene visto come una minaccia. L’articolazione sociale viene vista come un pericolo. Così pure la cura della famiglia viene vista come nutrimento del peggior particolarismo. La “volontà generale” diventa un totem che schiaccia l’iniziativa degli uomini. Tra tutte le tracce è quella di cui mi piacerebbe di più leggere gli svolgimenti. Sarebbe stata una buona spia di maturità acquisita…

© Riproduzione Riservata.