BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MATURITA' 2012/ Esame di Stato, questa volta il tedesco ha dato "lezioni" all'italiano

Infophoto Infophoto

Distinguendo dunque fra “domande di contenuto” e “domande di riflessione”, si può infine fare un’ultima sottolineatura. Se le prime implicavano la semplice rilettura del testo e potevano essere poste in modo “sparso” o in modo “logico-cronologico” seguendo il naturale andamento dei paragrafi, le seconde – se poste con l’intento di stimolare una risposta più ampia – implicavano da parte dello studente un passo che va oltre il testo stesso, appunto una prova di “maturità”. La finezza delle risposte ha potuto dunque costituire un elemento importante per una più fine differenziazione fra gli studenti.

 

© Riproduzione Riservata.