BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ De Mauro, Moratti o Fioroni, a queste Indicazioni manca un "padre"…

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Fotolia  Foto: Fotolia

Pertanto dico no alla logica “applicativa” ed esecutiva; dico sì alla possibilità di interpellare il testo ministeriale. Il verbo rimanda ad un soggetto dell’azione e alla sua responsabilità; in secondo luogo indica anche una logica non passiva ma l’esistenza di una domanda del soggetto stesso. Ora questa domanda non può che nascere dall’esperienza quotidiana vissuta dentro la scuola. È chiaro quindi che chi ha filo per tessere sarà capace di proporre qualcosa di costruttivo e di indicare  a tutta la scuola che l’esercizio della libertà è realmente il valore aggiunto di cui sentiamo tutti il bisogno e di cui non possiamo più fare a meno.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.