BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Invalsi, come un dirigente scolastico "legge" i suoi dati

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Il rapporto nazionale sui risultati INVALSI e i risultati di scuola

Nei giorni scorsi è stato presentato a Roma il rapporto nazionale sui risultati INVALSI relativi al campione nazionale a cui questo giornale ha dato ampio spazio che illustra i risultati in Italiano e Matematica sia del SNV (II e V primaria, I secondaria di I grado, II secondaria di secondo grado) sia della Prova nazionale all’esame di stato (III secondaria di primo grado). Questi risultati servono sicuramente ai decisori politici a tutti i livelli dal ministero agli uffici territoriali e sono un importante punto di riferimento per le scuole del paese.

Il passo successivo è rappresentato dall’invio alle scuole del Paese dei risultati della singola scuola, ed è importante ricordare che questi dati appartengono esclusivamente alla scuola che nella sua autonomia ha il compito di leggerli e interpretarli alla luce delle caratteristiche specifiche del contesto nel quale ogni istituzione scolastica si trova ad operare. I risultati delle singole scuole quest’anno dovrebbero essere disponibili entro il mese di settembre per consentire ai collegi docenti di mettere in campo piani di miglioramento da inserire nel Piano dell’Offerta Formativa e di avviare un percorso di autovalutazione che solo la singola scuola può fare. Lo scorso anno purtroppo i risultati sono arrivati nelle scuole in ritardo (tra novembre e dicembre) a causa di difficoltà tecniche nella lettura ottica dei fogli risposte e a volte a causa di ritardi delle scuole nell’invio all’INVALSI dei fogli risposta.

Tuttavia, anche se in un momento denso di impegni per la scuola, hanno fornito elementi importanti di analisi dei livelli di apprendimento degli studenti e una fotografia interessante che ha reso possibile letture a diversi livelli. In un istituto comprensivo inoltre, la lettura dei risultati è particolarmente interessante perché risultano coinvolte quattro classi (II e V elementare e I e III media), di fatto l’ingresso e l’uscita della scuola primaria e della secondaria di I grado. Naturalmente in questa lettura è necessario il coinvolgimento diretto del dirigente scolastico e del collegio dei docenti nelle sue articolazioni.



  PAG. SUCC. >