BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEETING 2012/ L'educazione alla dipendenza riporta la speranza

Pubblicazione:

(Infophoto)  (Infophoto)

Oggi mettere a tema l'educazione significa aprire ad ogni uomo la speranza che quell'anelito di cui sente vibrare il suo cuore può trovare la strada per compiersi, che quel desiderio di vita piena può camminare verso il suo destino. L'educazione è infatti il cammino del cuore, che risvegliato da un incontro trova in chi lo ha risvegliato non l'orizzonte del suo cammino, ma la sfida a guardare a quella presenza che sola risponde al bisogno dell'uomo. Educare è così, come si vede in molte raffigurazioni di san Girolamo con i suoi orfani, guardare verso l'infinito; non come dice tanta pedagogia moderna, il maestro che si piega ad analizzare l'allievo e l'allievo che imita il maestro, ma guardare alla presenza di Cristo per cui solo è fatto il cuore dell'uomo e da cui solo il cuore è educato a rimanere fedele alla sua tensione infinita. La sfida dell'educazione è così la sfida a stare all'altezza della natura dell'uomo, a riconoscere e a vivere il fatto di essere creature finite che portano dentro il cuore il bisogno dell'infinito. E' per questo che l'educazione è solo educazione del cuore, è l'esperienza che ridesta il cuore in tutte le esigenze ultime che lo costituiscono. Si educa solo rivolgendosi al cuore, sollecitando l'uomo a riconoscersi bisognoso dell'infinito, non come processo, ma come presenza che abbraccia l'umano e lo realizza pienamente.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.