BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Alcuni consigli ai prof. per gestire lo stress da lavoro

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Stress e nuovi veleni, così cambiano i rischi professionali

Se gli infortuni fanno più notizia (per quanto sempre troppo poca) della malattia professionale, quest’ultima fa molte più “vittime”. Un episodio di cronaca a conferma della spinosa questione sulla quale pervicacemente gli organi preposti si rimbalzano le responsabilità, era avvenuto nel 2006, a Rivoli. Ad un paio di efficienti e aggiornati medici del lavoro in visita ad alcuni istituti non erano sfuggiti vari segnali significativi di esposizione al rischio di stress. I quattro ignari dirigenti scolastici non si erano sufficientemente attivati per ridurre il “mobbing” e il burnout nei loro istituti. A quei medici del lavoro, già allora, non era sfuggito che “…la popolazione docente è all’80% femminile e l’età media dei docenti è superiore ai 50 anni. Il numero di docenti donne in fase perimenopausale è pertanto altissimo (fase in cui l’esposizione al rischio depressivo è aumentato di 5 volte rispetto alla fase fertile). L’aumento della percentuale di occupazione femminile - un obiettivo UE del meeting di Lisbona del 2001 - è in costante crescita e richiede urgentemente un aggiornamento sulla salute della donna lavoratrice. Grazie alle numerose riforme previdenziali succedutesi, l’età pensionabile delle donne è stata continuamente alzata senza che sia stato operato alcun controllo sulle condizioni di salute professionali (basti pensare che fino ai primi anni ’90 la donna poteva scegliere se trascorrere il periodo della propria menopausa al lavoro o in pensione).”(Ricerca sulle patologie professionali nella helping profession degli insegnanti di Vittorio Lodolo D’Oria ).   Una recente e lucida testimonianza - paradigma di un mondo sommerso cui dar finalmente voce - chiarisce i termini della questione “ponte” tra scuola e sanità.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >