BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALENDARIO SCOLASTICO/ La data del primo giorno di scuola, vacanze e ultimo giorno regione per regione

Pubblicazione:

Fotolia  Fotolia

IL CALENDARIO SCOLASTICO: LE DATE - Il bel mezzo dell’estate, che lo si voglia o no, rappresenta pur sempre anche il momento in cui si accinge a volgere al termine. Per gli studenti, soprattutto, purtroppo è così. Tra meno di dieci giorni sarà ferragosto; poi, ancora qualche settimane, e sarà settembre e la scuola inizierà di nuovo. Ma in fondo, tre mesi di vacanza sono più che sufficienti per ricaricare le pile e anche se, di norma, viene così vissuto, il nuovo inizio non sarà di certo un dramma. E’ pur vero, in ogni caso, che ad alcuni andrà peggio che ad altri. La Costituzione conferisce alle Regioni la potestà di stabilire i calendari scolastici Gli studenti della provincia autonoma di Bolzano, incominciano per primi a frequentare le lezioni. Rientrano in classe, infatti, mercoledì 5 settembre. Seguono quelli della Valle d’Aosta. Riprenderanno il corso dei propri doveri scolastici lunedì 10 settembre. Un  giorno dopo, invece, martedì 11, settembre tornando in classe i ragazzi del Molise. Mercoledì 12 sarà la volta degli studenti del Friuli Venezia Giulia e delle Lombardia (qui, tuttavia, le scuole dell’infanzia riaprono i battenti il 5 settembre), del Piemonte, del Veneto, della Toscana, delle Marche, dell’Umbria e della provincia autonoma di Trento. Giovedì 13 settembre si ricomincia per gli studenti di Lazio e Campania, venerdì 14, invece, per quelli della Sicilia. Il 17 settembre, infine, ripartono le scuole della Liguria, dell’Abruzzo, della Basilicata, della Calabria, dell’Emilia Romagna, della Puglia e della Sardegna. Quasi ovunque, le vacanze di Natale iniziano il 24 dicembre e finiscono il 6 gennaio. In Sicilia, Toscana e Trento si anticipa l’inizio al 22 dicembre, in Lombardia il 23. Le vacanze di Pasqua, invece, iniziano il 28 marzo ovunque salvo in Umbria, dove iniziano il 25 marzo, e in provincia di Trento (27 marzo), e in Sicilia (29). Il rientro è previsto per 3 aprile, salvo Campania e Liguria (si ricomincia il 2 aprile), e in Abruzzo e a Trento (4 aprile). Gli alunni potranno starsene a casa, ovviamente, le domeniche, le feste comandate e, dove è stata ripristinata, in occasione della festa del 2 novembre. L’importante, in ogni caso, è che i giorni di lezioni non siano inferiori a 200.



  PAG. SUCC. >